Destinatari e costi

Disimparando s’impara offre una formazione esperienziale, che avviene cioè attraverso l’esperienza, il vissuto, le azioni pratiche. Siccome pensiamo che la pedagogia non direttiva ci chieda prima di tutto di abbandonare gli schemi ricevuti dalla nostra educazione infantile e dall’impostazione scolastica, nonché gli schemi culturali nei quali siamo – più o meno consapevolmente – immersi, Disimparando s’impara si offre come occasione di destrutturazione e di crescita personale, di scoperta di se stessi e delle proprie risorse umane al di là dei confini imposti dal modo in cui ci hanno educato/insegnato.

A questo scopo, Disimparando s’impara lancia alcune sfide, per uscire dalla zona di comfort e scoprire cosa c’è aldilà del muro di ciò che riteniamo “normale” e scontato.

Nel 2017 abbiamo lanciato la sfida dell’outdoor, di vivere all’aperto i nostri incontri, dormendo tutti insieme nella yurta, nel rigore dell’essenziale, per scoprire di quante cose, che in genere riteniamo importanti nel quotidiano, possiamo di fatto fare a meno, rivedendo le nostre priorità esistenziali.

 

Per il 2018 la sfida è andare a destrutturare i più usuali aspetti del “corso di formazione”.

Come? In due modi:

1) Rivolgiamo le nostre attività ad ESSERI UMANI DI OGNI ETÀ. Da qui il nuovo titolo Disimparando s’impara 0-99. Mentre fino allo scorso anno il percorso era rivolto specificamente ad adulti in disapprendimento, quest’anno desideriamo che anche gli esseri umani più giovani e meno giovani possano essere parte attiva degli incontri. Quindi i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze, i nonni e le nonne, sono invitati a non sentirsi né troppo piccoli né troppo grandi per vivere quest’esperienza di disapprendimento insieme. Vogliamo destrutturare il cliché che ci divide in fasce d’età, e crea piccole comunità (scuola, lavoro, case di riposo) a tenuta stagna, in cui lo scambio umano avviene solo fra i componenti della propria categoria “bambini”, “adulti”, “anziani”.

2) Gli incontri si svolgono nell’ambito dell’ECONOMIA DEL DONO. Si tratta di un grande salto che noi stessi promotori di Disimparando s’impara desideriamo compiere nel nostro percorso di crescita e maturazione: abbiamo la certezza che questo salto porti una grande rivoluzione nella vita delle persone. Per spiegarlo nel dettaglio: c’è una quota fissa che corrisponde ai costi relativi alle spese della struttura che ci ospita. Per la parte relativa all’opera di noi formatori, invece, ci affidiamo totalmente al dono che ogni partecipante decide di fare in base a quanto ritiene di aver ricevuto dall’esperienza e in base a quanto ritiene di volere e potere dare. È possibile sentire la donazione non solo come compenso del lavoro svolto dai formatori, ma come una modalità per sostenere il progetto di vita e professionale che sta alla base di questo percorso di formazione.

Scegliamo questa modalità perché crediamo con entusiasmo che l’economia del dono porti grande prosperità fra le persone. Desideriamo uscire da un paradigma basilare della nostra educazione e della nostra cultura, secondo il quale c’è scarsità di beni, di servizi, di sentimenti. Desideriamo che tutti i partecipanti possano sentirsi “ricchi” donando generosamente ma senza ritrovarsi nella scarsità con il denaro che gli resta per la propria vita. Desideriamo che il concetto di pagamento si trasformi in generosità attiva, che il dare sia una scelta, recuperando il valore sacro del dare e ricevere che è alla base di tutta la vita umana. La donazione è senza tempo e senza luogo, può essere effettuata o completata anche tramite bonifico o ricarica di una prepagata, in un momento di buona disponibilità. Questo permette di risparmiare energie destinate al controllo sui soldi e affidarsi senza paura a relazioni di sostegno reciproco e amorevole.

 

LE SEDI 2018

Disimparando s’impara 0-99 si svolge presso il Podere Calvanella a Monterenzio, nei pressi di Bologna.

Disimparando s’impara Workshop Sicilia si svolge presso il progetto La Casetta vicino a Siracusa.

 

COME ISCRIVERSI?

Il termine entro il quale comunicare la propria partecipazione è sette giorni prima dell’inizio di ogni incontro.

Per iscriversi non è necessaria alcuna preparazione particolare, se non la voglia di mettersi in gioco e di capovolgere le proprie convinzioni.

Il numero dei posti è limitato, per assicurare la partecipazione attiva di ciascuno ai laboratori.

Nelle sedi c’è la disponibilità di uno spazio cucina comune e prezzo il Podere Calvanella si può pernottare con un prezzo speciale.

Per prenotarsi occorre registrarsi al seguente link:

MODULO DI PREISCRIZIONE

Per qualsiasi domanda e/o chiarimento:

inviare un’email a

disimparandosimpara@gmail.com

Raffaella 333.84.84.778

*************************

 SOLO per le iscrizioni all’edizione SICILIANA

contattare Debora 349.86.27.685 o Igor 333.13.40.497